come funziona il Sistri

Come funziona il Sistri

SISTRI in vigore dal 03.03.2014

Come funziona il SISTRI

Il SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) è il nuovo sistema informatizzato del Ministero dell' Ambiente per gestire i rifiuti.

Ma come funziona il SISTRI? Il sitema è suddiviso in due aree:

  • Area Registro Cronologico assolve la funzione del registro di carico e scarico rifiuti;
  • Area Movimentazione del rifiuto assolve la funzione del formulario identificativo del rifiuto.

REGISTRO CRONOLOGICO

L'area registro cronologico svolge la funzione del registro di carico e scarico. I produttori/detentori devono effettuare l'annotazione del rifiuto prodotto entro i termini definiti dal D.Lgs. 152/2006, 10 giorni lavorativi, ed in ogni caso prima dell'avvio del recupero o allo smaltimento;

Compilazione Movimento di carico:

  • Selezionare dal menù a tendina Registri Cronologici la voce "Nuova registrazione cronologica";
  • Cliccare sul pulsante "Nuovo carico" e scegliere il codice codice CER da caricare e poi sul tasto "Salva";
  • Indicare una eventuale descrizione dettagliata del rifiuto, la quantità in Kg, lo stato fisico, eventuali annotazioni e caratteristiche di pericolo;
  • Per completare la registrazione di carico cliccare su "Salva" e poi "Firma"con conseguente inserimento del codice PIN.

Alla registrazione viene assegnato un "codice operazione". E' possibile modificare o annullare manualmente un movimento di carico precedentemente compilato.

AREA MOVIMENTAZIONE DEL RIFIUTO

Nell'Area Movimentazione si possono compilare, collegare e visualizzare le schede SISTRI. La scheda SISTRI sostituisce il formulario identificativo del rifiuto.

Compilazione scheda SISTRI:

  • Dall' "Area Movimentazione" cliccare su "Compila Scheda SISTRI" e poi su "Nuova Scheda";
  • Nella prima sezione Anagrafica Produttore vengono riepilogati i dati del produttore cliccare su "Avanti";
  • Nella sezione Informazioni rifiuto selezionare dal menù a tendina il rifiuto tra quelli risultanti in giacenza (precedentemente caricato nel registro cronologico). Indicare una eventuale descrizione dettagliata del rifiuto, la quantità in Kg e poi cliccare sul tasto "Avanti";
  • Nella sezione Altre informazioni sul rifiuto indicare: il numero dei colli, il tipo di imballaggio, verifica peso a destino, operazioni impianto ( operazioni di recupero R o smaltimento D), eventuale trasporto in ADR ed allegare il certificato analitico;
  • Nella sezione Intermediario indicare la ragione sociale o il codice fiscale e selezionarlo;
  • Nella sezione Trasportatore indicare i dati del vettore (ricerca nel database del SISTRI o selezionare un nominativo recente);
  • Nella sezione Destinatario indicare i dati del destinatario (ricerca nel database del SISTRI o selezionare un nominativo recente);
  • Cliccare su "Compila" e poi su "Firma";
  • Cliccare su Associa Registrazione per associare alla scheda SISTRI il/i movimento di carico, e per generare in automatico il movimento di scarico.

Dopo che la scheda SISTRI viene firmata dal produttore, in maniera del tutto automatica viene inviata una mail certificata di segnalazione ai soggetti citati nella scheda (intermediario, trasportatore e destinatario). Il delegato dell'impresa di trasporto accedendo al sistema SISTRI compila la Scheda nella sezione Area Movimentazione Trasportatore nelle parti di sua competenza (indicando nome dell'autista, data e targa dell'automezzo che effettuerà il trasporto e pianificherà il viaggio).

Nota: La scheda SISTRI per i rifiuti pericolosi è necessario compilarla almeno 4 ore prima dell'inizio del trasporto (tranne per la microraccolta).
Il trasportatore deve indicare i propri dati nell' "Area Movimentazione Trasportatore" almeno 2 ore prima.